NOTIZIE RECENTI

 

  TORNA alla BACHECA             Comunicati nazionali             Formazione e corsi            

   CORSI DI PREPARAZIONE AI CONCORSI 
  MASTER PERFEZIONAMENTI E CERTIFICAZIONI CON PUNTEGGI UTILI ALLA G.I. 

   GENNAIO - FEBBRAIO 2020  


Proseguono sul sito USR Toscana gli avvisi relativi ai concorsi terminati nel 2019


GAE infanzia e primariaConvocazioni per ruoli


Si avvicina il tempo delle domande di trasferimento che il MIUR conterebbe di concludere entro metà marzo.

Le prevalenti tipologie sottoposte al blocco (fatta esclusione di perdenti posto e di chi ha aveva presentato domanda condizionata): 

  • Ai sensi dell’art.2, comma 2, del CCNI mobilità 2019-2022 chi è stato soddisfatto nel trasferimento su scuola è sottoposto a blocco triennale
  • I docenti  neoassunti in ruolo dalle GMRE ( in ruolo 1 settembre 2019 per concorso straordinario 2018 della scuola secondaria), dopo il superamento dell’anno di formazione e prova, sono obbligati a rimanere nella medesima scuola per altri 4 anni.

 E per le future assunzioni vige (salvo modifiche)  il comma 17-octies dell’art. 1 del testo del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, coordinato con la legge di conversione 20 dicembre 2019, n. 159    A decorrere dalle immissioni in ruolo disposte per l’anno scolastico 2020/2021, i docenti a qualunque titolo destinatari di nomina a tempo indeterminato possono chiedere il trasferimento, l’assegnazione provvisoria o l’utilizzazione in altra istituzione scolastica ovvero ricoprire incarichi di insegnamento a tempo determinato in altro ruolo o classe di concorso soltanto dopo cinque anni scolastici di effettivo servizio nell’istituzione scolastica di titolarita’, fatte salve le situazioni sopravvenute di esubero o soprannumero.

                                            Vai alla scheda


31 gennaio - INTERVISTA AL MINISTRO AZZOLINA:  numero alunni per classe, GaE, Concorsi


3 gennaio
 
Il Seminario del 10 gennaio  con la partecipazione dell'On. Azzolina
slitta a nuova data per gli adempimenti istituzionali legati alla sua nomina a Ministro


  news NOVEMBRE - DICEMBRE


Cessazioni dal servizio personale docente, educativo e ATA - 
Il termine finale per la presentazione delle domande di cessazione per dimissioni volontarie dal servizio o delle istanze di permanenza in servizio è slittato al 10 gennaio 2020 ( per i Dirigenti 28 febbraio). Tutte le domande valgono, per gli effetti, dal 1° settembre 2020


 MANOVRA  FINANZIARIA - ecco i punti salienti su Tecnica della Scuola


CONSUMAZIONE DEL PASTO A SCUOLA
Con  Circolare MIUR  si chiarisce che, a seguito della sentenza della Cassazione 20504, le scuole dovranno includere la programmazione del tempo mensa nel piano triennale dell’offerta formativa, indicando gli aspetti connessi all’educazione alimentare, l' organizzazione della consumazione conviviale del pasto, gli spazi e i tempi ad esso dedicati e le condizioni di consumo mirate a soddisfare specifiche esigenze.


 PENSIONAMENTI - scadenza delle domande 30 dicembre  (anche se sulla Circolare è riportata la data del 23)
La funzione per l'invio dell'istanza è già disponibile su POLIS.


MATURITA'

Con Decreto Ministeriale n. 1095, del 21/11/2019, relativo alla redazione e allo svolgimento della prima prova scritta dell’esame di "maturità"  si stabilisce che la prova, della durata di 6 ore, prevede tre tipologie di scritto: analisi e interpretazione di un testo letterario italiano; analisi e produzione di un testo argomentativo; riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Le tracce saranno sette (due per la tipologia A, tre per la tipologia B e due per la tipologia C)


AGGIORNAMENTO GRADUATORIE D'ISTITUTO 2020

 Il MIUR sta pensando di aprire a nuovi inserimenti con solo titolo di laurea comprensivo dei CFU necessari per l’insegnamento.


 PROROGA SUPPLENZE
La Circolare MIUR 28/08/2019 ricorda che "Ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo, o da giorno libero, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea, viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto"
Inoltre come cita l'art. 40, comma 3 e 60 commi 1 e 2, del CCNL 29/11/2007, qualora il titolare “…si assenti in un'unica soluzione a decorrere da una data anteriore di almeno sette giorni all'inizio di un periodo predeterminato di sospensione delle lezioni e fino a una data non inferiore a sette giorni successivi a quello di ripresa delle lezioni, il rapporto di lavoro a tempo determinato è costituito per l'intera durata dell'assenza. Rileva esclusivamente l’oggettiva e continuativa assenza del titolare, indipendentemente dalle sottostanti procedure giustificative dell’assenza del titolare medesimo. Le domeniche, le festività infrasettimanali nonché, per i docenti, il giorno libero dell'attività di insegnamento, ricadenti nel periodo di durata del rapporto medesimo, sono retribuite e da computarsi nell'anzianità di servizio. Nel caso di completamento di tutto l’orario settimanale ordinario, si ha ugualmente diritto al pagamento della domenica ai sensi dell’art. 2109, comma 1, del codice civile”.


 SUPPLENZE SENZA TITOLO ( Nota 13 Tabella Titoli di III fascia)

Per docenti di terza fascia, il servizio svolto senza titolo (privo di "validità giuridica" ) può essere valutato 0.5 punti al mese, per un totale massimo di 3 punti per ciascun anno scolastico solo la scuola è nell'impossibilità di reperimento di personale idoneo e in tal caso lo deve specificare nel contratto di lavoro.
Ovviamente vale per i fini pensionistici ma non è utile al raggiungimento del requisito dei 3 anni di servizio spesso accesso a procedure concorsuali\abilitative semplificate
Ciò non vale per la II fascia


IL CONCORSO STRAORDINARIO  per la scuola secondaria è previsto dal Decreto Legge scuola pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre
Il 25 novembre inizierà il suo iter.
Sono previsti 24.000 posti e possono partecipare anche i docenti di ruolo.

I requisiti di accesso sono:

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso (per gli ITP è sufficiente il diploma )
  • tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno nelle scuole secondarie statali.
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre
  • per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della specializzazione
I docenti delle scuole paritarie partecipano alla procedura concorsuale per conseguire l’abilitazione

IL BANDO DI CONCORSO ordinario infanzia e primaria arriverà entro la fine dell'anno

Infatti nel  DEF è confermato l’impegno a bandire entro la fine del 2019 un concorso ordinario per 16.959 posti nella scuola dell’Infanzia e Primaria.

Poichè sono stimati circa 160 mila partecipanti con una disponibilità di  10.624 posti per il 2020/2021  e altri 6.335 per il  2021/2022,  si presume che si terrà una preselezione
La tabella dei titoli valutabili era stata pubblicata con DM n. 328/2019  (massimo 20):
1. Punteggio per il titolo d’accesso alla procedura concorsuale (laurea in Scienze della Formazione Primaria e il diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02. Il punteggio massimo attribuibile al titolo d’accesso è 5 punti. );
2. punteggio per i titoli culturali e professionali ulteriori rispetto al titolo d’accesso;
3. pubblicazioni.


DOTTORATO DI RICERCA
Il congedo straordinario per dottorato di ricerca è disciplinato dall’art. 2 della Legge 476/1984, più volte modificato, principalmente dalla Legge 240/2010 e dal D.Lgs. 119/2011
Può essere concesso ai pubblici dipendenti ammessi al dottorato di ricerca, senza assegni e per la durata del corso


LO STATUTO DELLA REPERIBILITA'

La reperibilità sussiste solo per determinate categorie di lavoratori, ma per il personale della scuola (Docente e ATA) il contratto di lavoro non prevede tale obbligo. Dalla giurisprudenza (combinato disposto degli artt. 2086, 2094 e 2104 del Codice Civile e ordinanza n. 7410/2018 della Corte di Cassazione, VI Sezione Civile) si evince l’illegittimità dell’assegnazione di compiti aggiuntivi ed estranei alla prestazione ordinaria (di cui la reperibilità è un elemento) con obbligo di esecuzione da parte del lavoratore. (fonte Sinergie di Scuola)
Ovviamente può essere data disponibilità previo riconoscimento di indennità /pagamento


 DOCENTE CHIAMATO A RENDERE TESTIMONIANZA

Il dipendente, citato quale testimone in un processo sia civile che penale, ha un obbligo legale,  e deve presentarsi in giudizio.Il dipendente ha diritto di assentarsi,  informando tempestivamente l’Istituzione Scolastica, per  permetterle la riorganizzazione del servizio.Dopo aver reso la deposizione, al testimone sarà rilasciata dal Cancelliere d’udienza una certificazione della sua comparizione quale teste.
Se la testimonianza non attiene a fatti dell'Amministrazione, secondo l'ARAN l’assenza sarà imputata a ferie, permesso a recupero o permesso per particolari motivi personali.


GIUDICE POPOLARE

Al personale scolastico nominato giudice popolare spetta un compenso giornaliero di € 25,82 per ogni giorno di effettivo servizio e un rimborso per spese di viaggio se la funzione è prestata fuori del comune di residenza. Il datore di lavoro della persona chiamata a svolgere le funzioni di Giudice popolare è obbligato a concedere un permesso per tutta la durata dell’incarico.


PERMESSI PER CHI DONA IL SANGUE

art. 1  legge 13 luglio 1967, n. 584, : «Art. 1 - 1. I donatori di sangue e di emocomponenti con rapporto di lavoro dipendente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione per l’intera giornata lavorativa. I relativi contributi previdenziali sono accreditati ai sensi dell’art. 8 della legge 23 aprile 1981, n. 155».
Se il dipendente risulta inidoneo alla donazione interviene il comma 2 art. 8 della Legge 21/10/2005, n. 219 e cioè  èconsiderato come permesso esclusivamente il tempo necessario all’espletamento delle procedure relative all’accertamento dell’idoneità alla donazione


CHIARIMENTI SU VISITE FISCALI (
orario:   
dalle ore 9:00 alle ore 13:00  e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 )

Il documento INPS del luglio 2018 chiarisce che "[...] i casi di esonero dal rispetto delle fasce di reperibilità sono indicati dal decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione n. 206, del 17 ottobre 2017:
patologie gravi che richiedono terapie salvavita; causa di servizio riconosciuta che abbia dato luogo all’ascrivibilità della menomazione unica o plurima alle prime tre categorie della Tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834, ovvero a patologie rientranti nella Tabella E del medesimo decreto; stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta, pari o superiore al 67%."
Inoltre  non possono essere disposte visite fiscali in periodi di infortunio o malattia professionale, la cui gestione è dell’INAIL

Per ciascuna tipologia il medico dispone di un codice apposito


 SETTEMBRE - OTTOBRE 2019


CORSO DI FORMAZIONE PER NEORUOLO
VAI ALLA LOCANDINA E AL LINK PER L'ISCRIZIONE
15 settembre 2019


10 ottobre-  approvato un decreto-legge che introduce misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti.

Entro il 2019, contestualmente al concorso ordinario, sarà bandita  una procedura straordinaria per titoli ed esami per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado,  su base regionale anche  per l’insegnamento del sostegno.
Sono previsti 24 mila posti, e la procedura sarà riservata ai precari che abbiano insegnato nella scuola statale per almeno 36 mesi, anche non consecutivi, di cui uno nella classe di concorso per la quale affrontano la selezione.
I vincitori sosterranno un anno di prova  con una formazione universitaria mirata per 24 crediti formativi universitari. Al colloquio di verifica finale bisognerà conseguire un punteggio minimo di 7/10.
Obbligo di permanenza di  almeno cinque anni nella sede di prima assegnazione 

I docenti risultati “idonei” ma non collocati in posizione utile per la nomina in ruolo potranno comunque abilitarsi all’insegnamento nella classe di concorso per la quale hanno partecipato sostenendo una prova orale (sempre con un punteggio minimo di 7/10) e un anno di formazione per l’acquisizione di 24 crediti formativi universitari.

Sono previste anche misure per i vincitori dei precedenti concorsi  ( del 2016 e del 2018) che potranno scegliere di essere assunti in ruolo in una regione diversa da quella della propria graduatoria.


 ISTRUZIONE PROFESSIONALE: Con decreto 766 del 23 agosto 2019 sono state adottate le linee guida per favorire e sostenere l’adozione del nuovo assetto didattico e organizzativo dei percorsi di istruzione professionale.


 SCADE IL 18 OTTOBRE -   Graduatorie di istituto docenti elenchi aggiuntivi: rivolte a chi ha conseguito il titolo entro il 1 ottobre

L'allegato modello A3 per l'inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia deve essere trasmesso entro il 18/10 tramite raccomandata A/R, PEC o consegna a mano con rilascio di ricevuta ad una istituzione scolastica della provincia prescelta
L’istanza per l'inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, compilando il modello A5, che sarà disponibile sul portale POLIS entro  31 ottobre 2019 (entro le ore 14,00).


Mancato superamento controllo preventivo dei contratti dei neoruolo da parte della Ragioneria di Firenze Prato (cioè i docenti non ricevono stipendio) : abbiamo trasmesso al MIUR e ad altri organismi quanto sta accadendo SOLO qui e siamo in attesa di un intervento.


PUBBLICATO IL MONITORAGGIO DEI RUOLI ASSEGNATI  - FORMATO IMMAGINE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK 

                            ARCHIVIO DELLE NOTIZIE PRECEDENTI

 


 GILDA VINCE ANCORA SU