FARMACI SOMMINISTRAZIONE

Categoria: Docs
Visite: 4421
SOMMINISTRAZIONE DEI FARMACI A SCUOLA

Il somministratore non è sollevato dalle responsabilità civili e penali e non  vi è alcun obbligo.
Qualora il Dirigente nominasse "d'ufficio" si fa corresponsabile di eventuali conseguenze


 La delibera 653 allegato A della regione Toscana riporta l'accordo elaborato nella primavera scorsa chiarendo che il docente NON  DEVE ma  PUO' somministrare farmaci anche salvavita (non vi è distinzione tra le due tipologie) ma occorre anche rispettare modalità e criteri elencati all'art. 1. Ne deriva che anche i relativi corsi di formazione NON sono obbligatori.
(link - da pag. 33)




L'indisponibilità alla somministrazione dei farmaci salvavita di una scuola della provincia ha aperto un interessante dibattito sull'argomento.
Dagli interventi tecnici e professionali emersi, risulta che il "somministratore" si rende responsabile a tutti i livelli dell'esito. Unico modo per attenuare le responsabilità sarebbe ricevere una certificazione, firmata dal medico di base in cui siano descritti esattamente i sintomi, i tempi per la somministrazione e la posologia, e si  elimini completamente   la discrezionalità  e la competenza tecnica del somministratore    ( link ad un nostro articolo)
Nel novembre 2014 è stato trasmesso a tutti gli Associati un nostro vademecum sulla questione contenente:
i motivi della non obbligatorietà
le indicazioni utili a ridurre le responsabilità

Chi non l'avesse ricevuto ce lo può richiedere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.