Corso diplomati magistrali

CONCORSO DIPLOMATI MAGISTRALI

(informazioni e iscrizioni presso le sedi Gilda)





CONCORSO DIPLOMATI MAGISTRALI

Concorsi riservati infanzia e primaria.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 26 ottobre 2018 (link)

DOMANDE AL CONCORSO STRAORDINARIO: SU ISTANZE ONLINE DAL 12 NOVEMBRE AL 12 DICEMBRE

ASSISTENZA PRESSO LE SEDI GILDA SU APPUNTAMENTO DA PRENDERE ESCLUSIVAMENTE CON GLI UFFICI.
PRIMA DELLA DOMANDA OCCORRE  EFFETTUARE 
il pagamento di un contributo di segreteria pari 10,00 euro per ciascuna delle procedure di partecipazione (infanzia comune e sostegno, primaria comune e sostegno)

 Tramite bonifico bancario a:  sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 132410 00 con causale: «regione – grado di scuola/tipologia di posto – nome e cognome -codice fiscale del candidato»

  • L’avvenuto pagamento va dichiarato nella domanda tramite il sistema POLIS.

     

            SCHERMATE DELLA DOMANDA ONLINE    A CURA DI CDP (LINK)        

 CORSI DI PREPARAZIONE:   Stiamo predisponendo due corsi online:
  • Uno online organizzato da ANICIA -convenzionato con Gilda.
Quando sarà pronto potrà essere visionato su questo sito: http://www.formazione-anicia.org/    
  • Uno online organizzato da  Gilda con avvio il 12 dicembre : (LINK)
durata 25 ore - costo 70€ per gli iscritti Gilda (50€ al raggiungimento di un gruppo minimo)  e 200 euro per i non iscritti

Sintesi del bando: L'accesso è consentito a chi è in possesso di 

a. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,

b. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002,

 IN OGNI CASO i docenti  devono aver  svolto NEL CORSO DEGLI ULTIMI 8 ANNI SCOLASTICI  almeno due annualità di servizio specifico nella scuola STATALE,anche se sul sostegno  (mentre il punteggio della paritaria SOLO vale in aggiunta) - Poichè  si parla di anni scolastici, è nostro avviso che non sia possibile computare l'anno in corso.

. per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, oltre al possesso di uno dei titoli di cui alle lettere a) e b), è richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente, conseguito entro il 1 dicembre 2018

I punteggi sono di tre categorie: 

Tabella A

diploma

 

 

 Massimo 20 punti

laurea

titolo di sostegno

Tabella B + C

Punteggio per i titoli professionali, culturali e di servizio ulteriori rispetto al titolo di accesso

 

Tabella D

Servizio

Massimo 50 punti

ESAME

 

Massimo 30


 


 resoconto MIUR/ SINDACATI - 20 settembre


 Il 20 settembre  è stata consegnata ai Sindacati  la bozza con le indicazioni del MIUR per la Procedura concorsuale 

Sono emerse alcune problematiche  che saranno oggetto di verifica presso l’ Ufficio Legislativo pertanto questo confronto non pone regole definitive

Si è parlato del riferimento alla legge 124/99 che riconoscei il servizio della Secondaria ininterrotto dal 1° febbraio al termine delle lezioni con la partecipazione almeno ad uno scrutinio finale facendolo corrispondere ad un anno scolastico nella ricostruzione di carriera, derogando così il limite dei 180 gg previsto dal DPR 423/74, o per l’ interpretazione autentica della validità dell’anno di servizio su posti di sostegno, che dall’anno scolastico 99/2000 rientra a tutti gli effetti nella ricostruzione di carriera. 

Esaminando i punti salienti della bozza, in merito al requisito dei 2 anni di servizio minimo richiesto per accedere alle suddette procedure concorsualil’Amministrazione è propensa a richiederli esclusivamente nella Scuola Statale.
Mentre per i titoli valutabili con un punteggio al momento si  ritiene che debba essere oggetto di valutazione anche il servizio pre-ruolo prestato nelle Scuole Paritarie che rientrano a pieno titolo nell’accezione di Scuola Pubblica e, pertanto, nel Sistema Scolastico Italiano. 
Su questo punto si dovrà pronunciare comunque l’Ufficio Legislativo del MIUR.

Per il servizio specifico risulta che i 2 anni, quale requisito di servizio minimo richiesto per l’ammissione alla procedura, devono essere prestati nella scuola per la quale si concorre: servizio prestato esclusivamente nell’Infanzia per il concorso dell’infanzia e servizio prestato nella Primaria per il concorso della primaria.
Allo stesso modo saranno trattati g
li altri anni valutabili.

Per la procedura concernente i posti di sostegno, dopo ampio confronto, proprio in applicazione della L. 124/99, come espressamente richiamato dalla ns. Delegazione - fermo restando, per potervi partecipare, il possesso della Specializzazione anche se acquisita successivamente all’insegnamento su posti di sostegno - i servizi prestati col titolo o senza vanno ugualmente valutati.

Alle procedure su posto comune o su posti di sostegno, quindi, potranno partecipare gli specializzati anche se non hanno mai insegnato sul Sostegno, ma per agevolare coloro che vi hanno insegnato, il relativo servizio avrà una valutazione maggiorata rispetto al servizio su posto comune, nel rispetto del tetto dei punteggi previsto dalla Tabella di valutazione.

Ai sensi dell’ art. 6, co. 3 del Bando, saranno ammessi con riserva alle rispettive procedure coloro che acquisiranno la Specializzazione in data successiva al 1° ottobre.

Esaminando la Tabella di valutazione, si è discusso, senza giungere ad una conclusione, se sia opportuno valutare nella medesima procedura sia del Diploma Magistrale che la Laurea in Scienza della Formazione Primaria.
Anche questo punto sarà oggetto di un passaggio all’Ufficio Legislativo, per rendere coerente la valutazione dei 2 titoli.

La Dott.ssa Novelli, infine ha informato le OO. SS. che al Bando sarà allegata un griglia di valutazione nazionale, proprio per dare uniformità alle valutazioni da parte delle Commissioni il cui compito precipuo sarà la compilazione dell’ordine di graduatoria finalizzato alle assunzioni in ruolo.

RUOLI 2018/19


NOTIZIE RELATIVE AI RUOLI 2018/19


CONVOCAZIONI
29 agosto - nomine per GM 2018 il 31 agosto presso l'USR (link)
27 agosto - nomine in ruolo secondaria di I e II grado (link) - il 30 presso il Provveditorato
20 agosto - Convocazioni ruoli Infanzia e Primaria sia GM che GaE (link) Presso Istituto Russell Newton - Infanzia lunedì 27 agosto e Primaria martedì 28 agosto
Link all'elenco assegnazione ambiti per GM
14 agosto- rettifica assegnazione agli ambiti territoriali dei candidati inseriti nelle graduatorie di merito 2016 di I e II grado
10 agosto - l'USR Toscna ha pubblicato l'attribuzione degli ambiti per la scuola dell'Infanzia e per la primaria comune e sostegno. (link - scaricare lo zip)
Il Provveditorato di Firenze ha pubblicato le  disponibilità per ambito relative a ciscun ordine di scuola:  sezione  Avvio Anno Scolastico - colonna "Nomine in ruolo"

7 agosto - l'USR Toscana informa i candidati inseriti nelle graduatorie di merito 2016 e 2018 (FIT) che prossimamente si svolgeranno le procedure di immissione in ruolo per l’a.s. 2018/19.
In particolare il giorno 10 agosto ( ma forse nei giorni successivi per fornire un quadro più completo), con apposito decreto, i vincitori delle procedure concorsuali rientranti nel contingente di nomina riceveranno, in base alle preferenze espresse, la nomina su ambito.
Gli uffici di Ambito Territoriale inizieranno successivamente le procedure di convocazione o rilevazione delle preferenze di sede, in modo da assegnare a ciascun candidato individuato l’incarico triennale.
E' necessario seguire gli avvisi dei Provveditorati
vai all'avviso >>

ISTRUZIONI OPERATIVE  MIUR 02.08.2018 (link)
il contingente per le nomine in ruolo del personale docente per l'anno scolastico 2018/19 è pari a n. 57.322 unità al netto dell'esubero e così ripartite:

scuola secondaria di primo grado  14.856 unità su un totale di 21.396 posti vacanti
secondaria di secondo grado  17.278 unità su un totale di 19.501 posti vacanti

per la scuola dell'infanzia n. 4.988  (n. 3.845 per posti comuni + n. 1.143 per posti di sostegno)
per la scuola primaria n. 12.410  ( 8.014 posti comuni + n 4.396 posti di sostegno)

 Il numero dei posti su cui possono essere disposte le assunzioni a tempo indeterminato viene assegnato

  • per il 50% alle graduatorie dei concorsi per esami titoli attualmente vigenti  cioè quelle relative al concorso D.D.G. 23 febbraio 2016 n. 105,n. 106 e n. 107 e  successivamente a quelle istituite in applicazione dell'art. 17,comma 2b del D.Lvo n. 59/2017 (terzo anno FIT ) ma pubblicate entro e non oltre il 31 agosto 2018Di conseguenza, le procedure concorsuali che non saranno completate entro tale data , avranno validità dall’anno scolastico 2019/20
  • per il 50% alle graduatorie ad esaurimento ( legge 27 dicembre 2006, n. 296 art. 1 c. 605)

*NOTA per terzo anno FIT: l'ammissione al percorso di formazione comporta la cancellazione da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto, nonché da tutte le graduatorie di merito regionali bandite ai sensi dell'articolo 17 comma 2, lettera b) del D.Lvo n. 59/2017 sia per la stessa, che per altra clc/tipo posto
Il personale già di ruolo, nel caso che la nomina avvenga per altra classe di concorso o anche per i relativi posti di sostegno, rispetto a quella in cui risulta titolare, può applicare l’art. 36 del CCNL del 2006/2009.
Nel caso, invece, che il docente venga assegnato sulla stessa clc /tipo posto su cui è già titolare, l’accettazione dell’assegnazione comporta la decadenza dal precedente impiego. 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
I contingenti della Toscana sono individuabili sul sito nazionale alla data del 30 luglio
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Compensazioni:
Qualora le assunzioni non possano essere disposte sulla totalità dei posti assegnati, in assenza o per esaurimento delle graduatorie o perché sono venuti meno i posti previsti in organico di diritto, è consentito, nel limite del contingente provinciale assegnato, destinare tali eccedenze a favore di altre graduatorie, avendo riguardo alla tipologia del posto di cui trattasi.

Qualora in anni passati non si siano state effettuate nomine dalla graduatoria di merito del concorso docenti 2016, e di conseguenza i relativi posti sono stati conferiti ai docenti presenti nelle Gae, si dovrà provvedere alla restituzione di tali posti.
Ove il numero dei posti disponibili risulti dispari, l’unità eccedente viene assegnata alla graduatoria penalizzata nella precedente tornata di nomine e qualora non vi siano state penalizzazioni alle graduatorie dei concorsi del 2016 e del 2018.

NOMINE E PRECEDENZE
il sistema delle precedenze (Legge 104/1992 art. 21, art. 33 comma 6 e art. 33 commi 5 e 7) non opera riguardo alla scelta dell’ambito territoriale ma sulla scelta della sede come previsto nel CCNI MOBILITà
(in corso di elaborazione)

ALTRE INDICAZIONI:
L'assegnazione su posti di sostegno della scuola secondaria di secondo grado (ripartiti aL 50%  tra i due concorsi e la GaE) per le nomine in ruolo da Gae sono disposte per ambiti disciplinari.
Come sempre, il personale in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno conseguito nei corsi speciali riservati D.M. 21/05 è obbligato a stipulare contratto a tempo indeterminato e determinato con priorità su posto di sostegno

TUTTI I PASSAGGI:

Gli  Uffici scolastici regionali ripartiscono il contingente loro assegnato tra nomine da procedure concorsuali (Concorsi 2016 e 2018) e nomine da Gae
Successivamente provvederanno alle convocazioni dei docenti inclusi in posizione utile di graduatoria. I docenti provenienti dalle procedure concorsuali avranno la priorità nella scelta dell’ambito e delle sedi col seguente ordine:

  • GM 2016 (vincitori, idonei (10%)  nonché i  candidati che hanno superato con il minimo le prove concorsuali. A tali candidati verrà assegnata la provincia, l’ ambito e, laddove possibile, contestualmente sceglieranno la sede di servizio
  • Nel caso di ulteriori disponibilità entro la quota del contingente destinata ai concorsi, si procederà alle ammissioni al terzo anno del percorso FIT. In tal caso i candidati delle GMRE sceglieranno la provincia e la sede in cui svolgeranno il terzo anno del percorso FIT.

Successivamente si procederà alle nomine da Gae, assegnando l’ambito e, laddove possibile, contestualmente la sede di servizio   

Le immissioni in ruolo della scuola primaria devono essere effettuate attingendo dalla graduatoria generale e secondo la posizione nella stessa occupata, anche se riferite a posti di specialista di lingua inglese.
Pertanto, all’atto della individuazione e della accettazione della nomina i docenti immessi in ruolo dalle graduatorie ad esaurimento nella scuola primaria dovranno rilasciare apposita dichiarazione in merito al possesso dei requisiti per l’insegnamento della lingua inglese.
Nell’ipotesi di dichiarazione negativa, al candidato viene notificato, contestualmente, l’obbligo di partecipazione al primo corso utile di formazione per l’insegnamento della lingua inglese e sarà notificato anche al dirigente scolastico che amministrerà il docente per l’a.s. 2018/19

RINUNCE  E OPZIONI

E’ possibile stipulare, avendone i requisiti e le condizioni, contratti in regime di part-time, secondo quanto previsto dalla legge 183/2010 .

L’accettazione o la rinuncia di una proposta di assunzione a tempo indeterminato su posto di sostegno consentono di accettare nello stesso anno scolastico e nella stessa provincia (da GaE) o regione (Concorso) una successiva proposta per altri insegnamenti di posto comune sulla base della medesima o altra graduatoria, salvo i D.M. 21  vincolati alla nomina prioritaria su posto di sostegno

in caso di immissione in ruolo da altro tipo di graduatoria, di merito o ad esaurimento (es. presenza di candidati iscritti in G.A.E. di una provincia e nella graduatoria di merito di altra regione)L’accettazione di una proposta di assunzione a tempo indeterminato in una provincia consente, nello stesso anno scolastico, di accettare un’ altra proposta a tempo indeterminato per altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto (posto comune/sostegno), anche nella stessa provincia/regione.

 in caso di immissione in ruolo da diversa graduatoria, di merito o ad esaurimento (presenza di candidati iscritti in G.A.E. di una provincia e nella graduatoria di merito di altra regione)E’  consentita l’accettazione di un’eventuale altra proposta di assunzione a tempo indeterminato anche per lo stesso insegnamento o tipologia di posto (posto comune/sostegno) in un ambito territoriale di diversa provincia

Anche i docenti ancora inseriti nella prima fascia delle G.A.E. su due province possono, nello stesso anno scolastico, accettare un’eventuale altra proposta a tempo indeterminato per altra classe di concorso, posto o per una diversa tipologia di posto (posto comune/sostegno) nel medesimo ambito ovvero in altro ambito  della medesima o diversa provincia.

Terzo Anno FIT : La mancata accettazione della nomina comporta la definitiva cancellazione dalla relativa GMRE. 

DIPLOMATI MAGISTRALI (vedi anche NEWS luglio)
Chi non ha avuto sentenza sfavorevole sarà nominato a ruolo.
Chi invece ha ottenuto sentenza sfavorevole del Consiglio di Stato, col Decreto Dignità, che per il momento è stato approvato dalla Camera dei Deputati (e deve passare dal Senato ), fruirà  del differimento di 120 giorni dalla pubblicazione della sentenza di merito, che assicura loro il contratto fino al 30 giugno 2019. In corso d'anno sono previsti due concorsi uno ordinario e uno straordinario. La partecipazione al concorso straordinario dipende dal possesso di  due anni di servizio anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, presso le scuole statali negli ultimi 8 anni. Tale provvedimento rischia il ricorso  di chi ha prestato servizio nelle paritarie.


 


 In attesa della pubblicazione delle istruzioni operative relative alle assunzioni in ruolo per l´a.s. 2018-2019, il sito nazionale www.gildains.it propone  una sintesi delle ultime notizie e materiali utili. 


19 luglio -   Avviso USR TOSCANA  recante le modalità di espressione delle preferenze da parte dei candidati collocati nelle graduatorie di merito per le immissioni in ruolo sull'anno scolastico 2018/2019. 

Si evidenzia che preferenze territoriali necessarie per procedere con le nomine in ruolo per l’a.s. 2018/19 devono essere comunicate tramite moduli online, disponibili dal giorno 21/7/2018 al giorno 02/08/2018. LINK


 

SUPPLENZE 2018/19

28 agosto
TRATTO DAL SITO GILDA DEGLI INSEGNANTI - NAZIONALE

Il Miur ha diramato in data odierna la nota n. 37856, che fornisce istruzioni operative in materia di attribuzione di supplenze per l’anno scolastico 2018/19.

Confermate le indicazioni degli scorsi anni con alcune modifiche. 

La nota si adegua innanzitutto all’art. 4 bis della legge 9 agosto 2018 n. 96 (Decreto dignità), che ha abolito il divieto, di cui all’art. 1 comma 131 della legge 107/2015, di attribuire supplenze annuali su posti vacanti e disponibili al personale sia docente, educativo ed ATA che abbia già svolto 36 mesi di servizio su tale tipologia di posto. 

I contratti a tempo determinato, si legge nella nota, devono indicare la data di termine: quindi contratti con data certa e non più fino all´avente diritto, quando si è in attesa della pubblicazione di nuove graduatorie. I contratti potranno tuttavia essere risolti in seguito all´individuazione di un nuovo avente titolo a seguito dell´intervenuta approvazione di nuove graduatorie.

Nella nota sono stati inseriti inoltre due nuovi paragrafi per regolamentare le situazioni di contenzioso in atto relativi ai diplomati magistrali e agli ITP. 

Diplomati magistrali 
Per effetto di quanto disposto dall’art. 4, comma 1bis, della Legge 9 agosto 2018 n. 96 (Decreto dignità), al fine di salvaguardare la continuità didattica per l’a.s. 2018/19, all’esecuzione delle Sentenze sfavorevoli, da effettuarsi entro 120 giorni, si provvede trasformando: 
a) Il contratto di lavoro a tempo indeterminato, in contratto a tempo determinato fino al 30 giugno 2019; 
b) Il contratto a tempo determinato di durata annuale, con contratto a tempo determinato con termine finale non posteriore al 30 giugno 2019. Mentre rimangono fino alla loro scadenza naturale i contratti conferiti fino al termine delle attività didattiche (30 giugno). 
Agli insegnanti in attesa di Sentenza definitiva ed ancora iscritti nelle graduatorie ad esaurimento con riserva, qualora in base allo scorrimento delle graduatorie risultino destinatari di un contratto di supplenza annuale verrà conferita la supplenza con apposizione di clausola risolutiva nel contratto. Anche per tali insegnanti, una volta pervenuta la Sentenza definitiva, si procede come al punto b dell’art. 4 comma 1 bis della legge 96/2018 sopra richiamata. 

ITP 
Nella nota si forniscono nuove indicazioni operative circa la gestione degli esiti del contenzioso seriale concernente l’aggiornamento delle graduatorie d’istituto, promosso dagli insegnanti tecnico-pratici (ITP) ai fini dell’inserimento nella II fascia delle graduatorie d’istituto. Ciò in relazione, in particolare, alle recenti sentenze n. 4503 e n. 4507 del 2018, con le quali il Consiglio di Stato ha affermato che «non può ritenersi che il diploma Itp abbia valore abilitante» e «non sussistono, pertanto, i presupposti giuridici […] perché gli insegnanti in possesso del diploma in esame abbiano diritto all’iscrizione nelle seconde fasce nelle graduatorie di circolo e di istituto di seconda fascia.» 

Conseguentemente, dovrà in primo luogo essere disposta l’esclusione dalle seconde fasce delle graduatorie d’istituto dei soli insegnanti tecnico pratici destinatari di tali sentenze o di altre analoghe, che erano stati inseriti in II fascia con riserva, per il venir meno dei requisiti presupposti. 

L’inserimento dovrà avvenire con riserva nel caso di provvedimenti di carattere cautelare o di sentenze non definitive. Nei casi di decisioni giudiziali non più impugnabili (sentenze passate in giudicato), si dovrà ovviamente confermare l’inserimento in II fascia delle G.I. “pleno iure”. 

Nelle fattispecie ancora sub judice, si richiede ai vari Uffici territoriali di resistere sempre in giudizio, sulla base dell’interpretazione che il Consiglio di Stato dà con le sentenze citate nn. 4503 e 4507 del 2018. 

Infine, si dovrà procedere all’inserimento nelle seconde fasce di insegnanti tecnico pratici, solo in esecuzione di eventuali provvedimenti giurisdizionali. Potrà quindi accadere che le istituzioni scolastiche interessate debbano conferire incarichi a tempo determinato agli insegnanti tecnico pratici in questione. In tal caso, occorre che il relativo contratto di lavoro a tempo determinato sia corredato da apposita clausola risolutiva espressa, che lo condiziona alla definizione del giudizio. 

Resta ferma, per tutti i restanti insegnanti tecnico pratici, l’iscrizione nelle terze fasce delle graduatorie di circolo e d’istituto in quanto le richiamate sentenze del Consiglio di Stato hanno confermato la piena legittimità della previsione di cui all’art. 2 del D.M. 374/2017, secondo cui l’inserimento in seconda fascia è riservato agli aspiranti in possesso di abilitazione all’insegnamento.

DICEMBRE GENNAIO FEBBRAIO

   FEBBRAIO


CHIUSURA SCUOLE PER EVENTI ATMOSFERICI ED ELEZIONI (vai alla pagina)


Nei giorni 17, 18 e 19 aprile si svolgeranno le elezioni per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie (RSU) per il personale non dirigente nei comparti delle pubbliche amministrazioni, tra cui anche il Comparto del personale della Scuola, delle Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale, delle Istituzioni e degli enti di ricerca e sperimentazione dell’Università.  Chi fosse disponibile a candidarsi nelle liste FGU Gilda ci chiami o ci scriva a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


CONCORSO DOCENTI ABILITATI - in attesa del Bando, il Miur  con nota 14 febbraio 2018 prot. n. 8900 comunica le azioni  preliminari da porre in essere, al fine di fornire ai candidati utili elementi alla  scelta della regione per la quale presentare domanda.


 Con nota 19 febbraio 2018 prot. n. 404 ogni Ufficio scolastico regionale dovrà costituire entro il 28 febbraio uno staff interno ( interistituzionale ) con i diversi attori del sistema integrato,  per  attivare la reciproca conoscenza di decisioni, iniziative, flussi finanziari, che coinvolgono il sistema integrato "zerosei". 


In vista dei TRASFERIMENTI  - pagina dedicata (in  corso di costruzione)


PERMESSI ELETTORALI:
La concessione del permesso retribuito per recarsi a votare in comune diverso da quello della sede di servizio, ai sensi dell’ art. 118 del DPR 30.3.1957, n. 361, è previsto solo nell’ipotesi in cui il lavoratore risulti trasferito di sede   poco prima  delle elezioni  anche se  non ha ottenuto 
l’iscrizione nelle liste elettorali della nuova sede di servizio, benchè richiesta 20 prima. 

Durata:  
 un giorno per distanze da 350 a 700 chilometri• due giorni per distanze superiori a 700 chilometri o per spostamenti da e per le isole.
(approfondimento)


 Permessi L. 104 :  con sentenza n. 4069 del 20/02/2018 la Corte di Cassazione ha confermato l’orientamento già espresso (sentenza n. 22925/2017): i permessi per la legge 104 non vanno riproporzionati al servizio part time.


 GENNAIO  


DIPLOMATI MAGISTRALI
Nota unitaria delle organizzazioni sindacali dopo l´incontro del 16 gennaio (leggi) 


VISITE FISCALI
Dal 13 gennaio 2018 visite fiscali 
con controlli sistematici e a ripetizione, soprattutto a ridosso dei giorni di riposo o in prossimità delle giornate festive ( Approfondimento)


SCATTI E BUSTA PAGA - Diversi colleghi hanno segnalato che lo scatto maturato al 1 gennaio 2018 non era disponibile in busta paga.

Ecco la risposta della Ragioneria di stato: Per cause tecniche le progressioni stipendiali automatiche con dec. 01/2018 non sono state applicate: si assicura che entro il mese di febbraio verrà assicurato il pagamento degli importi spettanti anche a titolo di arretrato. Ci scusiamo del disagio”.

Gli scatti arriveranno entro il mese di febbraio


FIRENZE - POSTI DISPONIBILI DAL 1 SETTEMBRE  PER PENSIONAMENTI:

Infanzia  58  -   Primaria  129   -   I grado 96  -  II grado 151


 CONTRATTO DI LAVORO 

GILDA RIBADISCE LA SUA CONTRARIETA' ALLA BOZZA PRESENTATA DALL'ARAN . 
DI FATTO SONO SOLO TRE GLI INCONTRI FINO AD OGGI SVOLTI E NEI PROSSIMI CERTAMENTE INSISTEREMO SULLE NOSTRE RICHIESTE. (l'orario di lavoro non si tocca)
 
Tra queste:
trasferire il bonus merito in busta paga
inserire le ore per tutoraggi e formazione nelle 40 + 40
conferma della mobilità annuale
nessun intervento sulle sanzioni (che ci sono già). A questo proposito precisiamo che 
la nostra delegazione ha sollevato un’eccezione di procedibilità in quanto sarebbero ancora vigenti le norme speciali del testo unico del 1994.  Anche le altre organizzazioni hanno chiesto il rinvio dell’argomento ad una specifica sequenza contrattuale.

Madia vorrebbe chiudere il contratto ma è improbabile se l'ARAN non ritira le proposte da tutti giudicate "irricevibili" - 
L’intervento del Coordinatore nazionale a RadioCusano 
  1. Ipotesi di aumento imprecisato dell’orario di lavoro dei docenti
  2. Inserimento nelle attività funzionali all’insegnamento del ruolo di Tutor di ASL e delle ore di formazione (obbligatorie)
  3. Nessun passo avanti nelle relazioni sindacali 
  4. Rifiuto alla contrattazione del bonus  (che chiedevamo di inserire nel tabellare degli stipendi )
  5. Maggiore potere al DS per sanzionare i docenti 
  6. Blocco triennale dal 2019/2020 nella mobilità 

18 gennaio -  trattativa ancora in alto mare (il commento di Rino di Meglio)

nuovo incontro il pomeriggio di mercoledì 17 gennaio . Si procede per piccoli passi ..
15 gennaio- Oggi aggiornamento del precedente incontro nel corso del quale l'ARAN  non era ancora in grado di formulare una sua proposta.

Quando avremo l'Articolato definitivo  chiederemo agli associati - per email - se firmare o no.


DIPLOMATI MAGISTRALI -
L'incontro del 17 gennaio non ha offerto alcuna novità, se non che il parere dell'Avvocatura potrebbe arrivare entro fine febbraio

Incontro al MIUR del 4 gennaio
 ( a seguito alla sentenza del 20 dicembre scorso- Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria): 
le parti si incontreranno nuovamente dopo che il MIUR avrà ottenuto il parere dall'Avvocatura dello Stato 
I Sindacati rappresentativi presenti, in attesa della riconvocazione di un tavolo politico, insistono per una soluzione sul reclutamento di infanzia e primaria.
(verbale dell'incontro)

La Gilda non ha indetto alcuno sciopero per l'8 gennaio perchè è impegnata a perseguire una soluzione politica che ricomponga i diritti di tutti (leggi comunicato) 


MOBILITA' 2018/19 - PROBABILE PROROGA DEI VINCOLI TERRITORIALI SULLA MOBILITA’ 2018/2019 :  i docenti saranno liberi di cambiare provincia anche se si dovessero trovare entro il terzo anno dall’entrata in ruolo ovviamente anche se sono con contratto triennale su una scuola di ambito.
Nel trasferimento
 il docente con titolarità su ambito può quindi esprimere preferenze per un massimo di 5 scuole dell’ambito di titolarità (esclusa la scuola di incarico triennale),e proseguire con ambiti diversi dalla titolarità 
Solo per domanda di mobilità professionale per altra tipologia di posto 
si potrà esprimere preferenza sintetica per la provincia di titolarità, per l’ambito di titolarità o anche per la scuola di titolarità.
Tutto ciò in attesa del CCNI definitivo.


MALATTIA e VISITE FISCALI - Il decreto firmato dal ministro Madia, invece di uniformare gli orari,  conferma 7 ore per i dipendenti pubblici (e 4 per i privati) e cioè 9-13 e 15-18
Tra le novità c’è la «cadenza sistematica e ripetitiva» dei controlli, «anche in prossimità delle giornate festive e di riposo settimanale» e il medico potrà tornare anche due volte per lo stesso evento di malattia.
Restano escluse dal vincolo:  terapie salvavita, cause di servizio e infortuni sul lavoro solo in taluni casi (vedi  le prime tre categorie Tab.A e patologie E del DPR 30.12.1981 n.834), invalidità’ riconosciuta pari o superiore al 67%. - Tutto debitamente certificato.
Ricordiamo ai colleghi che dovessero assentarsi per un controllo medico di comunicarlo alla scuola per tempo, meglio se con PEC oltre che una telefonata


DICEMBRE 


DIPLOMATI MAGISTRALI (comunicato nazionale)

29/12:  Incontro MIUR - Sindacati previsto per il 4 gennaio 
Risultano 43.600 i docenti inseriti  con riserva nelle Gae della scuola primaria e dell’infanzia  e tra questi circa 5.000 sono stati assunti a tempo indeterminato. Inoltre circa  3.000 hanno già avuto sentenze favorevoli passate in giudicato e sarebbero destinati a rimanere in servizio. 
Ci aspettiamo soluzioni concrete e comunque noi porteremo le nostre proposte 

22/12: Diplomati magistrali :
 l’Adunanza Plenaria  dice NO all’inserimento nelle GaE.
Una modifica che permettesse loro di stare in GaE in coda, come più volte proposto, avrebbe evitato anni di angosce dall'una e dall'altra parte.
Per qualsiasi ulteriore iniziativa E' NECESSARIO OTTENERE LA SENTENZA NEL MERITO del ricorso a cui si è aderito - link al sito dell'Avv. Lombardi Bufalini

15/12: Tutti in attesa della sentenza del Consiglio di Stato sull’ammissibilità di iscrizione in GAE dei diplomati magistrali ante 2001-02.
Si vocifera che possa essere pubblicata entro Natale.
Se la sentenza sarà favorevole saranno confermati a pieno titolo in GAE i circa 30.000 neoiscritti per la scuola dell’infanzia e altrettanti per la scuola primaria e non saranno da escludere nuovi ricorsi.
Se la sentenza sarà sfavorevole, in forza delle clausole contenute nelle nomine attribuite, questi docenti saranno cancellati dalle GaE e vedremo se i contratti otterranno la proroga limitatamente all'anno in corso.


RICOSTRUZIONE DI CARRIERA
Con nota 2938 del 13 dicembre 2017 il MIUR chiarisce che l'invio telematico dei servizi per la ricostruzione di carriera - comunque entro il 31 dicembre - può essere sostituito dalla consegna del cartaceo  

[...] poiché sono in corso ulteriori approfondimenti sulle modifiche da apportare alla piattaforma informatica al fine di evitare di pregiudicare il diritto da parte degli interessati di presentare la domanda ai fini della ricostruzione di carriera, si ritiene che le stesse possano essere presentate entro il 31 dicembre anche in forma cartacea.[...]
Ricordiamo che il personale con almeno 7 anni di preruolo può aderire al ricorso per ottenere il pieno riconoscimento degli scatti e una avanzamento  stipendiale.


STIPENDI AI SUPPLENTI-  Risulterebbero in pagamento entro il 22 dicembre



USCITA ALUNNI: Con nota 12 dicembre 2017 prot. n. 2379 il Miur fornisce istruzioni facendo seguito a quanto previsto dall’art. 19 bis del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito in legge 4 dicembre 2017, n. 172. (Notizie della Scuola)
E' nostro avviso che la modalità dell'uscita debba essere coerentemente riportata  nel Regolamento e nel Patto di Corresponsabilità. Infatti la Nota perderebbe di efficacia se non fosse in sintonia con questi due documenti.


 Si terrà il 14 dicembre  il corso di formazione rivolto ai Dirigenti provinciali Gilda, RSU, TAS e docenti di materie giuridiche associati 
Relatore Avv. Petracci  Presidente regionale AGI - Associazione Avvocati Giuslavoristi Italiani, Presidente del Collegio Arbitrale dei Medici costituito dall'Assessorato della Sanità Friuli Venezia Giulia (vai alla pagina) 


L'11 dicembre il Consiglio dei Ministri ha varato il Piano nazionale pluriennale di azione per la promozione del sistema integrato di istruzione da 0 a 6 anni.
gli obiettivi che si pone il Sistema zero- sei: il 33% di copertura della popolazione sotto i 3 anni di età, la presenza di nidi in almeno il 75% dei Comuni, la qualificazione universitaria per le insegnanti dei nidi, la formazione in servizio per tutto il personale, il coordinamento pedagogico fra nidi e scuole dell’infanzia, la riduzione delle rette.  Sono stati stanziati  209  dei 239 complessivi previsti. 


DAL 19 DICEMBRE GLI ARRETRATI DELLA CARD DOCENTI ? speriamo di sì


CONTRATTO DI LAVORO:
La trattativa si è fermata al 9 novembre. Si ritiene che riprenda a gennaio anche sulla scorta del Contratto Statali appena firmato

Rinnovo del Contratto -
 85€
 sono pochi ma è possibile che siano anche meno.

Infatti  l’accordo CGIL- CISL - UIL e Governo del 30 novembre 2016 prevedeva il meccanismo della “piramide rovesciata”, cioè aumenti più elevati per gli stipendi più bassi e più ridotti per quelli più alti.
Questa soluzione  non piace  (e forse non piace più nemmeno a chi l'ha firmata) ma per risolvere il nodo servono 300 milioni di euro, per ora "introvabili".

CONTRATTO DI LAVORO: Gilda presenta la sua piattaforma 


MOBILITA' : probabile  proroga del CCNI dell’11 aprile 2017 anche per la mobilità del 2018/2019. 


 DOMANDE DI PENSIONE : SCADONO IL 20 DICEMBRE ! (vai alla pagina) 


CEDOLINO PIU' LEGGERO: effetto Irpef. (link)


 Concorso dirigenti scolastici: guida alla presentazione delle domande - (nella pagina BACHECA AVVISI vedi i corsi di preparazione disponibili)


 GIRANO VOCI sul contratto di lavoro. La Gilda chiarisce che le cose non stanno così (leggi)