CONCORSO DIPLOMATI MAGISTRALI

Concorsi riservati infanzia e primaria.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 26 ottobre 2018 (link)

DOMANDE AL CONCORSO STRAORDINARIO: SU ISTANZE ONLINE DAL 12 NOVEMBRE AL 12 DICEMBRE

ASSISTENZA PRESSO LE SEDI GILDA SU APPUNTAMENTO DA PRENDERE ESCLUSIVAMENTE CON GLI UFFICI.
PRIMA DELLA DOMANDA OCCORRE  EFFETTUARE 
il pagamento di un contributo di segreteria pari 10,00 euro per ciascuna delle procedure di partecipazione (infanzia comune e sostegno, primaria comune e sostegno)

 Tramite bonifico bancario a:  sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 132410 00 con causale: «regione – grado di scuola/tipologia di posto – nome e cognome -codice fiscale del candidato»

  • L’avvenuto pagamento va dichiarato nella domanda tramite il sistema POLIS.

     

            SCHERMATE DELLA DOMANDA ONLINE    A CURA DI CDP (LINK)        

 CORSI DI PREPARAZIONE:   Stiamo predisponendo due corsi online:
  • Uno online organizzato da ANICIA -convenzionato con Gilda.
Quando sarà pronto potrà essere visionato su questo sito: http://www.formazione-anicia.org/    
  • Uno online organizzato da  Gilda con avvio il 12 dicembre : (LINK)
durata 25 ore - costo 70€ per gli iscritti Gilda (50€ al raggiungimento di un gruppo minimo)  e 200 euro per i non iscritti

Sintesi del bando: L'accesso è consentito a chi è in possesso di 

a. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,

b. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002,

 IN OGNI CASO i docenti  devono aver  svolto NEL CORSO DEGLI ULTIMI 8 ANNI SCOLASTICI  almeno due annualità di servizio specifico nella scuola STATALE,anche se sul sostegno  (mentre il punteggio della paritaria SOLO vale in aggiunta) - Poichè  si parla di anni scolastici, è nostro avviso che non sia possibile computare l'anno in corso.

. per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, oltre al possesso di uno dei titoli di cui alle lettere a) e b), è richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente, conseguito entro il 1 dicembre 2018

I punteggi sono di tre categorie: 

Tabella A

diploma

 

 

 Massimo 20 punti

laurea

titolo di sostegno

Tabella B + C

Punteggio per i titoli professionali, culturali e di servizio ulteriori rispetto al titolo di accesso

 

Tabella D

Servizio

Massimo 50 punti

ESAME

 

Massimo 30


 


 resoconto MIUR/ SINDACATI - 20 settembre


 Il 20 settembre  è stata consegnata ai Sindacati  la bozza con le indicazioni del MIUR per la Procedura concorsuale 

Sono emerse alcune problematiche  che saranno oggetto di verifica presso l’ Ufficio Legislativo pertanto questo confronto non pone regole definitive

Si è parlato del riferimento alla legge 124/99 che riconoscei il servizio della Secondaria ininterrotto dal 1° febbraio al termine delle lezioni con la partecipazione almeno ad uno scrutinio finale facendolo corrispondere ad un anno scolastico nella ricostruzione di carriera, derogando così il limite dei 180 gg previsto dal DPR 423/74, o per l’ interpretazione autentica della validità dell’anno di servizio su posti di sostegno, che dall’anno scolastico 99/2000 rientra a tutti gli effetti nella ricostruzione di carriera. 

Esaminando i punti salienti della bozza, in merito al requisito dei 2 anni di servizio minimo richiesto per accedere alle suddette procedure concorsualil’Amministrazione è propensa a richiederli esclusivamente nella Scuola Statale.
Mentre per i titoli valutabili con un punteggio al momento si  ritiene che debba essere oggetto di valutazione anche il servizio pre-ruolo prestato nelle Scuole Paritarie che rientrano a pieno titolo nell’accezione di Scuola Pubblica e, pertanto, nel Sistema Scolastico Italiano. 
Su questo punto si dovrà pronunciare comunque l’Ufficio Legislativo del MIUR.

Per il servizio specifico risulta che i 2 anni, quale requisito di servizio minimo richiesto per l’ammissione alla procedura, devono essere prestati nella scuola per la quale si concorre: servizio prestato esclusivamente nell’Infanzia per il concorso dell’infanzia e servizio prestato nella Primaria per il concorso della primaria.
Allo stesso modo saranno trattati g
li altri anni valutabili.

Per la procedura concernente i posti di sostegno, dopo ampio confronto, proprio in applicazione della L. 124/99, come espressamente richiamato dalla ns. Delegazione - fermo restando, per potervi partecipare, il possesso della Specializzazione anche se acquisita successivamente all’insegnamento su posti di sostegno - i servizi prestati col titolo o senza vanno ugualmente valutati.

Alle procedure su posto comune o su posti di sostegno, quindi, potranno partecipare gli specializzati anche se non hanno mai insegnato sul Sostegno, ma per agevolare coloro che vi hanno insegnato, il relativo servizio avrà una valutazione maggiorata rispetto al servizio su posto comune, nel rispetto del tetto dei punteggi previsto dalla Tabella di valutazione.

Ai sensi dell’ art. 6, co. 3 del Bando, saranno ammessi con riserva alle rispettive procedure coloro che acquisiranno la Specializzazione in data successiva al 1° ottobre.

Esaminando la Tabella di valutazione, si è discusso, senza giungere ad una conclusione, se sia opportuno valutare nella medesima procedura sia del Diploma Magistrale che la Laurea in Scienza della Formazione Primaria.
Anche questo punto sarà oggetto di un passaggio all’Ufficio Legislativo, per rendere coerente la valutazione dei 2 titoli.

La Dott.ssa Novelli, infine ha informato le OO. SS. che al Bando sarà allegata un griglia di valutazione nazionale, proprio per dare uniformità alle valutazioni da parte delle Commissioni il cui compito precipuo sarà la compilazione dell’ordine di graduatoria finalizzato alle assunzioni in ruolo.