MOBILITA' 2018/19





dal 12 aprile
PRESSO I NOSTRI UFFICI  SONO DISPONIBILI GLI ELENCHI DELLE SEDI  INTERESSATE DA PENSIONAMENTI


DATE PER L'INOLTRO DELLE DOMANDE ONLINE 

personale docente   dal 3 aprile al 26 aprile 2018   
personale ATA dal 23 aprile al 14 maggio 2018
personale educativo dal 3 maggio al 28 maggio 2018.


Occorrono 
username e password  + codice personale per l'inoltro
i file compilati per le dichiarazioni relative ai titoli presentati


 Come lo scorso anno la fase provinciale sarà unicaIl movimento all'interno della provincia di titolarità avverrà secondo precedenze e punteggio (senza distinzioni se si è già nel Comune)

  •  Per la sola scuola secondaria di II grado  i docenti che chiedono il passaggio dal corso diurno al serale di stesso istituto  o viceversa avranno la precedenza rispetto a chi non è nella medesima condizione.
  • Avrà precedenza per  il trasferimento su posti di strutture ospedaliere, carcerarie, C.P.I.A. e corsi serali chi abbia svolto un triennio in questi corsi
  • Il passaggio da sostegno a comune è un trasferimento. Chi è già su quella tipologia di posto (comune o sostegno) si "muove" prima di chi sta chiedendo di cambiare tipologia
  • I titolari su AMBITO non possono chiedere la scuola sulla quale già stanno prestando servizio nè il medesimo ambito. Però potranno SOLO chiedere un'altra scuola di quell'ambito

Punteggi utili  (tabella)

A1 – Anzianità di servizio di ruolo, di altro ruolo, di preruolo e di continuità

A2 – Esigenze di famiglia
Il punteggio per ricongiungimento nel comune di residenza del familiare, spetta per il comune di residenza dei familiari a condizione che essi, alla data di pubblicazione dell’ordinanza ministeriale concernente l’indicazione dei termini di presentazione della domanda, vi risiedano effettivamente con iscrizione anagrafica da almeno tre mesi.  Si deroga solo  nel caso di ricongiungimento al familiare trasferito per servizio nei tre mesi antecedenti alla data di pubblicazione dell’ordinanza. In tal caso serve una documentazione del posto di lavoro del familiare
Il punteggio per i figli minori spetta sempre a prescindere dal loro comune di residenza

A3 – Titoli generali


PRECEDENZE

La precedenza ai sensi dell’art.33 commi 5 e 7 della legge 104/1992 per assistere i figli o il coniuge che si trovano in stato di gravità è consentita anche per la mobilità interprovinciale e provinciale .

INVECE nel caso dei figli individuati come referente unici che prestano assistenza al genitore disabile in situazione di gravità, la precedenza viene limitata solo alla mobilità provinciale ( cioè per chi è già titolare nella stessa provincia del genitore da assistere)
Questa precedenza potrà essere esercitata nell'assegnazione provvisoria